Finanziamento

Tassa sul CO2 e contributi cantonali

La base del Programma Edifici è la legge sul CO2, nella quale viene definita la tassa sul CO2 applicata ai combustibili. Un terzo delle entrate derivanti dalla tassa sul CO2, per un massimo di 300 milioni di franchi l’anno, viene utilizzato per il Programma Edifici. Circa 200 milioni di franchi della cifra suddetta sono a disposizione per i risanamenti degli edifici. Un massimo di 100 milioni di franchi è destinato a sovvenzionare le energie rinnovabili, il recupero del calore residuo e l’ottimizzazione della tecnica degli edifici. Questo importo viene integrato con prestazioni cantonali per un ammontare che va da 60 a 100 milioni di franchi. Complessivamente è pertanto a disposizione del Programma Edifici una cifra che va all’incirca da 360 a 400 milioni di franchi l’anno.

Da dove proviene il restante capitale?

I contributi del Programma Edifici coprono soltanto una parte delle spese per i vostri interventi energetici. La parte restante può essere messa a disposizione mediante un’ipoteca. Tenete presente che la maggior parte delle banche concede condizioni interessanti per costruire con standard energeticamente avanzati. Fatevi consigliare al riguardo dalla vostra banca e informatevi su Internet. Inoltre, in molti Cantoni, nella dichiarazione d’imposta, potrete detrarre dal vostro reddito imponibile i costi degli interventi energetici (al netto dei contributi).